fbpx

Come scegliere i ramponi e come usarli

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest

Come scegliere i ramponi che fanno per te? Dipende dal tipo di utilizzo che ne dovrai fare. Quindi se la tua intenzione sarà quella di praticare arrampicata su ghiaccio, salire un canale innevato od arrampicare su terreno misto (roccia e ghiaccio) dovrai utilizzare ogni volta una tipologia di rampone dedicata al tipo di attività.

Viene consigliato l’utilizzo di ramponi a 12 punte (12 o 11 nel caso del ghiaccio o misto).

I ramponi si dividono in:

Ramponi universali

I ramponi universali possono essere utilizzati su terreno nevoso facile e non troppo ghiacciato. Questi ramponi, a causa del tipo di fissaggio sullo scarpone, sono poco sensibili e quindi sconsigliati per un terreno tecnico ed impegnativo.

Scarponi non ramponabili e ramponi universali

Il rampone universale è ideale per chi inizia a muovere i primi passi sulla neve e non vuole spendere troppo per cominciare. E’ molto comodo da utilizzare perché si può montare su tutti gli scarponi da neve. Un punto a favore di questo rampone è proprio l’abbinamento con uno scarpone morbido. Questo significa che nel caso in cui la gita che avete programmato ha un lungo sviluppo orizzontale (ad esempio un avvicinamento molto lungo verso un canale di neve), allora un rampone universale abbinato ad uno scarpone non ramponabile e morbido faciliterà la vostra progressione guadagnando leggerezza e comodità.

Gli scarponi non ramponabili possono essere riconosciuti dalla mancanza di un tacca sul tallone della suola. L’unica differenza con le altre tipologie di scarpone è appunto la rigidità e lo scalino (o tacca) presenti o meno sul tacco e/o sulla punta della suola in plastica.

Puoi acquistare varie tipologie di ramponi universali badando poco alle differenze tecniche [veramente irrilevanti; tranne il peso e la presenza di un anti-zoccolo (parte in plastica arancione presente nella foto, che evita di far incastrare la neve ghiacciata fra le punte del rampone)], ma guardando più alla differenza di prezzo.

I ramponi semi-automatici (o semi ramponabili)

Rampone della Cassin semi-ramponabile

I ramponi semi automatici (o semi-ramponabili) vengono utilizzati con uno scarpone dotato di inserto sulla talloniera (netto scalino presente sul tallone). Il vantaggio di questa tipologia di rampone è quello di essere molto più tecnico del rampone universale.

I ramponi semi-ramponabili sono più tecnici perché calzano meglio lo scarpone, che in questo caso sarà molto più rigido di uno scarpone non ramponabile (è un classico scarpone da trekking, molto più morbido ed adatto alle lunghe camminate, in assenza di neve e ghiaccio) ed in questo modo si riuscirà a trasmettere la giusta pressione sul terreno.

Ne risulta quindi un prodotto molto più sicuro ed adatto ad un terreno più tecnico (ripido con presenza di ghiaccio duro) poiché

I ramponi automatici (o ramponabili)

Rampone automatico della Petzl modello Dart (mono punta e bi-punta)

I ramponi automatici (o ramponabili) si utilizzano solamente con scarponi che hanno l’inserto (netto scalino) sia in punta che sul tallone. Sono i ramponi più tecnici perché sono quelli che aderiscono meglio allo scarpone ed evitano movimenti di troppo.

I ramponi ramponabili vengono utilizzati molto spesso da coloro che praticano l’arrampicata su ghiaccio e su misto:

Le forze trasmesse nel momento della battuta dello scarpone sul ghiaccio non vengono dissipate e la punta del rampone, molto affilata, entra con più facilità (ne risulta un aumento di sicurezza ed un risparmio di energia).

I ramponi automatici possono essere: mono-punta e bi-punta:

I ramponi mono-punta sono ideali per un terreno difficile e/o fragile (facile eseguire dei movimenti in laterale che sarebbero impossibili con un rampone bi-punta); oppure su ghiaccio delicato (un esempio sono le colonnine di ghiaccio fragile, dove un rampone bi-punta non riuscirebbe ad entrare senza distruggere tutte le strutture).

I ramponi bi-punta invece sono ideali per una scalata continua in presenza di ghiaccio non troppo duro o misto facile (sono molto utili perché sostengono di più il peso del corpo evitando di affaticare troppo i polpacci).

Quali ramponi comprare?

Non ci sentiamo di consigliare un rampone non ramponabile o semi-ramponabile in particolare. Sono molto simili e ne esistono di vari modelli in base al tipo di utilizzo (alpinismo base, sci alpinismo, alpinismo avanzato etc.)

Per quanto riguarda invece i ramponi automatici sono molto validi i Petzl Dart (molto leggeri), i Grivel G20 (hanno una “battuta” molto buona perché la punta è un unico pezzo con lo scheletro del rampone e la forze in gioco si muovono dal tallone alla punta senza troppo spreco di energia), i Cassin Alpinist Tech (molto leggero).