Via Normale Campanile Alto Dolomiti di Brenta

due giorni tra Dolomiti, vie Ferrate, Arrampicate, storia e buon cibo accompagnati da locali Guide Alpine

Il prezzo originale era: 800,00€.Il prezzo attuale è: 450,00€.


Richiedi informazioni

Programma

Collezionare in soli due giorni due tra le più belle e famose vie ferrate delle intere Dolomiti e oltre a questo anche una delle sue vette più iconiche, è la sintesi più corretta per questa tappa

Forse la tappa più spettacolare dell’intero tour delle vie normali delle Dolomiti di Brenta. Con questa formula su due giorni puntiamo a salire la vertiginosa guglia del Campanil Alto passando per la via ferrata Sosat il primo giorno e per le famosissime bocchette Centrali il secondo. Dalla partenza a Madonna di Campiglio, tramite un impianto di risalita si sale a 2500m da cui in circa un ora pianeggiante si arriva al rifugio Tucket e quindi all’attacco della via ferrata Sosat. Ci vorranno circa tre ore per superarla e trovarsi così al rifugio Alimonta, nostra culla per la notte. Nel pomeriggio ci sarà tempo per imparare le manovre di corda base necessarie per la salita del giorno successivo e si potrà provare un po’ di arrampicata su roccia. Il secondo giorno la sveglia suonerà presto e solo dopo una ricca colazione si inizierà a camminare e in breve ad affrontare la via ferrata delle bocchette centrali che proprio nel suo mezzo ospita il Campanil Alto nostra meta di giornata.

 

CAMPANILE ALTO 2937m

DESCRIZIONE: meno famoso del vicino basso, ma altrettanto slanciato e impressionante. La cima si trova
nel cuore della catena degli Sfulmini e gode di una vista mozzafiato. L’attacco della via normale si trova
circa a metà delle Bocchette Centrali ed è caratterizzata dal superamento di un profondo camino. Dal punto
di vista dell’arrampicata è una delle vie normali di maggiore soddisfazione. La discesa avviene in corda
doppia e si ritorna al punto di partenza.
PUNTO DI PARTENZA: Rifugio Pedrotti o Rifugio Alimonta
TEMPO DI PERCORRENZA E DISLIVELLO: 5-7h da un rifugio all’altro, 450m
DIFFICOLTA’: max III-, AD-

 

Il rapporto guida\clienti è di 1 a 1 oppure 1 a 2 

il costo per una persona è di 800 euro 

il costo per due persone è di 450 euro a testa 

Durata e date

29e30 giugno. 27e28 luglio. 23e24 agosto. 21e22 settembre.

è possibile su richiesta organizzare anche in date diverse da quelle programmate 

Abilità e livello richiesti

Un minimo di esperienza in ambiente di montagna o nell’ambito dell’arrampicata. Piede fermo è una buona forma fisica

La quota comprende

-accompagnamento e insegnamento delle tecniche di progressione necessarie per affrontare la salita da parte di una Guida Alpina certificata e regolarmente iscritta all’albo
-assicurazione Rc per tutta la durata dell’attività
-gadget ( collezionabile all’interno del progetto le Vie Normali del Brenta )

La quota non comprende

-eventuale noleggio di attrezzatura personale (imbrago, casco, set ferrata ecc) 

-vitto e alloggio al rifugio sia per la guida che per il cliente

-impianti di risalita ed eventuali transfer

Materiale personale necessario

-imbrago
-casco
-set da ferrata
-abbigliamento tecnico adeguato
-zaino
-viveri e acqua
-calzature tecniche adeguate (meglio se con suola vibram)

FAQ

Domande frequenti
sicuramente è necessaria una buona forma fisica e una tolleranza all’altezza e all’esposizione ma è una tappa aperta a molti, ideale per chi con un minimo di esperienza, vuole muovere i primi passi nel mondo dell’alpinismo dolomitico
assolutamente sì, ed è anche possibile organizzarlo in date diverse da quelle proposte
se hai dei dubbi sulle tue capacità per questa salita l’ideale sarebbe fare con la guida una salita più facile per verificare il livello ed arrivare pronti per potersi godere in serenità la salita.

Ti potrebbe interessare anche...