Gran Paradiso – rifugio Chabod o Vittorio Emanuele con Guida Alpina

Uno stage di alpinismo a 4000m sulla cima del Gran Paradiso

240,00

Partecipanti:

Richiedi informazioni

Il Gran Paradiso, dalla Valsavarench, è una delle cime più ambite dagli alpinisti di tutto il mondo. Dormirai al rifugio Vittorio Emanuele o al rifugio Chabod e raggiungerai in due giorni di acclimatamento la cima di ben 4061m.
Il Gran Paradiso fu scalato la prima volta nel 1860 ed insieme al Monte Rosa è la vetta ideale per una preparazione alpinistica a tutto tondo.
Sotto la supervisione di una guida alpina imparerai le tecniche e le manovre di corda su terreno glaciale e sarai accompagnato in totale sicurezza verso un’obbiettivo ambito da molti ma realizzato da pochi.

Durata e date

La durata prevista delle stage è di 2 giorni.

Date a scelta tra

19-20 Giugno 2021
26-27 Giugno 2021
10-11 Luglio 2021
24-25 Luglio 2021
7-8 Agosto 2021
14-15 Agosto 2021
21-22 Agosto 2021
4-5 Settembre 2021
11-12 Settembre 2021
18-19 Settembre 2021

Programma

Il seguente programma può subire variazioni a insindacabile decisione dell’istruttore per motivi meteo o condizioni di sicurezza del ghiacciaio.

GIORNO 1
Appuntamento a Pont Valsavarenche, presentazioni e salita al Rifugio Vittorio Emanuele. Pomeriggio sul ghiacciaio dove si ripasseranno le manovre di corda e la tecnica di progressione su ghiacciaio. Pernotto al rifugio con cena.

GIORNO 2
Sveglia di buon ora. Formazione delle cordate e salita verso la cima del Gran Paradiso (4061m).
Discesa a Pont Valsavarenche.

Abilità e livello richiesti

Buone condizioni fisiche. Persona allenata che pratica sport anche a livello non agonistico. Capacità di affrontare Trekking estivi intorno ai 1300m di dislivello senza troppa fatica.

La quota comprende

• Istruttore Guida Alpina per la durata di 2 giorni;
• Tesseramento per l’anno in corso;
• Assicurazione;
• Attrezzatura comune (corde, moschettoni, etc)

La quota non comprende

• Pernotto in rifugio;
• Spese di viaggio e trasporto;
• Snack ed eventuali pranzi al sacco;
• Affitto Ramponi piccozza ed imbrago; (20€ due giorni)

• Tutto quello che non è riportato nella sezione “la quota comprende”

SPESE PREVISTE PER I RIFUGI
• 1 notte al Rifugio Vittorio Emanuele, mezza pensione (70€);

Materiale personale necessario

• Abbigliamento a strati adatto all’alta montagna
• Casco, imbrago, ramponi, piccozza
• Occhiali da sole, crema solare, berretto, due paia di guanti, zaino da alpinismo
• Scarponi da montagna

Foto dalle passate edizioni

Gli Istruttori-Accompagnatori

AD collabora esclusivamente con Guide Alpine certificate UIAGM

Durante gli anni si è stabilito un ottimo rapporto di collaborazione, fiducia ed amicizia con tutte le guide scelte per i nostri eventi. Siamo garanzia di un servizio professionale e svolto in sicurezza grazie proprio all’esperienza delle nostre guide.

Perché fare alpinismo?

Perché in montagna è una questione di testa e corpo. Significa porsi degli obiettivi e impegnarsi per raggiungerli, fosse una cresta di neve poco esposta che una cima difficile da raggiungere. E porsi degli obiettivi significa anche autocoscienza, ovvero prendere in carico i propri limiti, andare a cercare i propri punti di forza e lavorare su entrambi per raggiungere il proprio obiettivo.

La montagna è anche se non soprattutto un ottimo anti-stress, concentrarsi sull’attività in sé astrae da tutto il resto ed è davvero un ottimo modo per chiudere fuori dalla testa i problemi ed allontanare i pensieri negativi. 
La montagna migliora l’autostima: basta arrivare in cima o superare un passaggio soggettivamente impegnativo, e godere di sensazioni indescrivibili.
La montagna rende perseveranti. Non c’è niente da fare: davanti a una parete da scalare è difficile demordere e tentativo dopo tentativo prima o poi (anche nel tempo), si trova il modo di arrivare in cima. È il meccanismo dell’apprendimento per prove ed errori, ed è quello che alla fine ci permette di non mollare mai, nello sport come nella vita

FAQ

Domande frequenti
Lo stage dura 2 giorni e in maniera progressiva imparerete le tecniche di base della formazione di una cordata e della progressione in ambiente glaciale. Imparerete a usare piccozza e ramponi e come ci si coordina con i compagni di cordata.
Ovviamente una buona forma fisica consente di progredire più velocemente. La progressione sopra i 4000m è più faticosa che a bassa quota, ciò è dovuto alla scarsità di ossigeno. Se hai pratica di montagna anche in stagione estiva e riesci a fare dei trekking con più di 1000m di dislivello positivo senza essere troppo affaticato, puoi partecipare allo stage.
Nella quota di iscrizione sono comprese: 2 giornate con una guida alpina, che non si limiterà ad accompagnarvi nel vostro tentativo di conquistare delle vette sopra i 4000m, ma vi formerà sull’utilizzo dei materiali e sulle manovre di corda e tecnica di progressione in ambiente glaciale. Il tesseramento con la nostra associazione Assicurazione infortuni Iscrizione al gruppo Adventure Dreamers della tua regione potendo partecipare durante l’anno a delle attività auto-organizzate gratuite dei nostri soci. Non comprende invece le notti e le mezze pensioni nei rifugi, gli spostamenti verso i luoghi dove si svolge il corso.
L’evento si svolgerà nel Parco del Gran Paradiso, nelle località indicate nel Programma. Tuttavia a causa delle condizioni meteo o dello stato dei ghiacciai e comunque sia per ragioni di sicurezza la Guida Alpina si riserva a suo insindacabile giudizio di modificare il programma.
E’ possibile organizzare macchine da Milano, Torino o dai principali centri urbani e condividere le spese di viaggio.
La Guida Alpina è l’unica figura professionale autorizzata a svolgere lezioni di alpinismo garantendo il rispetto dei più alti standard di sicurezza. La Adventure Dreamers si avvale della collaborazione di figure che hanno dimostrato elevati standard professionali e umani nello svolgimento dell’attività di istruttori di arrampicata e alpinismo. Rivolgendosi a una Guida Alpina, ci si avvale di un professionista allenato e formato su tutti i più recenti standard di sicurezza e che mette a disposizione la sua esperienza, perizia e conoscenza dei luoghi per supportarvi nel percorso proposto dallo stage e soprattutto valutare quando ci siamo le condizioni per annullare o modificare un’uscita per ragioni di sicurezza.
In caso di maltempo che impedisca lo svolgimento di una delle giornate del corso si proporrà attività formativa in ambiente riparato per apprendere e consolidare tutte le manovre di progressione e sicurezza in ambiente montano
Abbigliamento da montagna invernale, consigliato abbigliamento “a cipolla” cioè con vari strati da regolare in base alla temperatura (intimo termico, strato tipo pail o soft shell, giacca impermeabile, giacca calda tipo piumino o simili). Cappello o fascia, due paia di guanti da neve, maschera od occhiali da sole, crema protettiva raggi UV, scarponi impermeabili. Attrezzatura da alpinismo (imbracatura, piccozza, ramponi) in noleggio. Attrezzatura comune come corde, fettucce, moschettoni etc. a disposizione gratuita.