Traversata Castore e Polluce – Monte Rosa

Una salita di soddisfazione per raggiungere 2 emozionanti cime sopra i 4000m

A partire da: 640,00

Partecipanti:

Richiedi informazioni

Una salita di grande soddisfazione per completare il tuo approccio verso le cime che superano i 4000m e prepararti ad una salita più impegnativa come quella del Monte Bianco o alla traversata dei Lyscamm o alla punta Dufour.

Durata e date

• Tutte le settimane da Luglio a Settembre dal Venerdi alla Domenica
• Su richiesta anche infrasettimanale

Programma

GIORNO 1
Arrivo a Gressoney Staffal, presentazioni e controllo materiali. Prenderemo la funivia per la Bettaforca, dove un taxi jeep ci accompagnerà ai Piani di Verra Superiori (2.382m.), da dove raggiungeremo il Rifugio Guide D’Ayas (3.420m.) Cena e pernotto.

GIORNO 2
Salita per la Normale al Polluce (4.092m) (misto e corde fisse). Discesa e pernotto in Rifugio Guide D’Ayas (3.420m.)

GIORNO 3
Salita della parete Ovest del Castore, per raggiungere la cima (4.228m). Discesa al Rifugio Quintino Sella al Felik (3585m), dopo un sentiero su cresta aerea e panoramica raggiungeremo Colle Bettaforca (2.672m) per prendere la funivia verso Staffal

SEI DA SOL@? Nessun problema, formiamo noi i gruppi:
seleziona il prezzo relativo a 3 partecipanti e troveremo noi altri due compagni. Deciderai poi se partecipare o essere rimborsato.

NOTA:
Il gruppo sarà composto da massimo 3 persone per guida per garantire un esperienza più sicura ed aumentare la qualità della salita e del rapporto con la guida alpina.

NOTA BENE:
Il rimborso dell’avventura acquistata non è previsto. Non sono previsti recuperi per cause di natura personale e/o salute.

E’ possibile un rimborso se il/la partecipante stess@, che decide di rinunciare all’evento, indichi un nuovo partecipante che l@ sostituisca.

Abilità e livello richiesti

Buone condizioni fisiche. Persona allenata che pratica sport anche a livello non agonistico. Aver avuto un minimo di esperienza su altri 4000 o esperienze di alpinismo (ad esempio aver praticato il nostro Stage 4000 sul Monte Rosa).

La quota comprende

• Istruttore Guida Alpina per la durata di 3 giorni;
• Tesseramento per l’anno in corso;
• Assicurazione;
• Attrezzatura comune (corde, moschettoni, etc)

La quota non comprende

• Pernotto nei rifugi e mezza pensione;
• Spese di vitto ed alloggio Guida Alpina nei rifugi;
• Spese di viaggio e trasporto;
• funivia e taxi jeep;
• Snack ed eventuali pranzi al sacco;
• Ramponi, piccozza, casco ed imbrago;
• Scarponi

• Tutto quello che non è riportato nella sezione “la quota comprende”

SPESE PREVISTE PER I RIFUGI
• 2 notti al Rifugio Guide D’Ayas, mezza pensione (150€)
• 2 notti al Rifugio Guide D’Ayas (Guida alpina), mezza pensione (100€)

Materiale personale necessario

• Abbigliamento a strati adatto all’alta montagna (vedi FAQ)
• Imbrago, ramponi, piccozza, caschetto
• Occhiali da sole, crema solare, berretto, due paia di guanti, zaino da alpinismo 30/40 LT
• Scarponi da montagna impermeabili

Foto dalle passate edizioni

Gli Istruttori-Accompagnatori

AD collabora esclusivamente con Guide Alpine certificate UIAGM

Durante gli anni si è stabilito un ottimo rapporto di collaborazione, fiducia ed amicizia con tutte le guide scelte per i nostri eventi. Siamo garanzia di un servizio professionale e svolto in sicurezza grazie proprio all’esperienza delle nostre guide.

Perché fare alpinismo?

Perché in montagna è una questione di testa e corpo. Significa porsi degli obiettivi e impegnarsi per raggiungerli, fosse una cresta di neve poco esposta che una cima difficile da raggiungere. E porsi degli obiettivi significa anche autocoscienza, ovvero prendere in carico i propri limiti, andare a cercare i propri punti di forza e lavorare su entrambi per raggiungere il proprio obiettivo.

La montagna è anche se non soprattutto un ottimo anti-stress, concentrarsi sull’attività in sé astrae da tutto il resto ed è davvero un ottimo modo per chiudere fuori dalla testa i problemi ed allontanare i pensieri negativi. 
La montagna migliora l’autostima: basta arrivare in cima o superare un passaggio soggettivamente impegnativo, e godere di sensazioni indescrivibili.
La montagna rende perseveranti. Non c’è niente da fare: davanti a una parete da scalare è difficile demordere e tentativo dopo tentativo prima o poi (anche nel tempo), si trova il modo di arrivare in cima. È il meccanismo dell’apprendimento per prove ed errori, ed è quello che alla fine ci permette di non mollare mai, nello sport come nella vita

FAQ

Domande frequenti
La salita dura 2 giorni e in maniera progressiva, rubando tutte le informazioni alle nostre guide, imparerete le tecniche di base della formazione di una cordata e della progressione in ambiente glaciale. Bisogna saper praticare l’alpinismo invernale o estivo su 4000, oppure aver partecipato ad uno dei nostri eventi su 4000.
Ovviamente una buona forma fisica consente di progredire più velocemente. La progressione sopra i 4000m è più faticosa che a bassa quota, ciò è dovuto alla scarsità di ossigeno. Se hai pratica di montagna sopra i 4000, pratica in alpinismo invernle e riesci a fare dei trekking con più di 1300/1500m di dislivello positivo senza essere troppo affaticato, puoi partecipare. (non verranno effettuati questi dislivelli in un singolo giorno durante questo evento)
Nella quota di iscrizione sono comprese: – 2 giornate con una guida alpina. – Il tesseramento con la nostra associazione – Assicurazione infortuni – Iscrizione al gruppo Adventure Dreamers della tua regione potendo partecipare durante l’anno a delle attività auto-organizzate gratuite dei nostri soci.
Consigliamo di fare in autonomia un’assicurazione per rimborso per annullamento causa positività al Covid. Axa, Alliance e molte altre compagnie effettuano questo servizio. Non forniremo noi direttamente informazioni. Consigliamo quindi di chiamare le varie assicurazioni e di trovare informazioni online per gestire il tutto in autonomia.
L’evento si svolgerà nel Gruppo del Monte Rosa, nelle località indicate nel Programma. Tuttavia a causa delle condizioni meteo o dello stato dei ghiacciai e comunque sia per ragioni di sicurezza la Guida Alpina si riserva a suo insindacabile giudizio di modificare il programma. E’ possibile organizzare macchine da Milano, Torino o dai principali centri urbani e condividere le spese di viaggio per raggiungere Gressoney Staffal.
La Guida Alpina è l’unica figura professionale autorizzata a svolgere lezioni di alpinismo garantendo il rispetto dei più alti standard di sicurezza. La Adventure Dreamers si avvale della collaborazione di figure che hanno dimostrato elevati standard professionali e umani nello svolgimento dell’attività di istruttori di arrampicata e alpinismo. Rivolgendosi a una Guida Alpina, ci si avvale di un professionista allenato e formato su tutti i più recenti standard di sicurezza e che mette a disposizione la sua esperienza, perizia e conoscenza dei luoghi per supportarvi nel percorso proposto dallo stage e soprattutto valutare quando ci siamo le condizioni per annullare o modificare un’uscita per ragioni di sicurezza.
In caso di maltempo che impedisca lo svolgimento di una delle giornate del corso si proporrà attività formativa in ambiente riparato per apprendere e consolidare tutte le manovre di progressione e sicurezza in ambiente montano Non si effettuano rimborsi se un componente del gruppo non è in grado di raggiungere la vetta o se la guida decide di scendere per cause dovute alle capacità del gruppo o del meteo.
Abbigliamento da montagna invernale, consigliato abbigliamento “a cipolla” cioè con vari strati da regolare in base alla temperatura: – intimo termico – strato tipo pail o soft shell – guscio impermeabile + giacca calda tipo piumino o simili – Pantaloni in soft-shell o guscio goretex o simili – Cappello o fascia – due paia di guanti da neve (uno caldo ed uno più leggero e sensibile) – maschera da nebbia ed occhiali da sole – crema protettiva raggi UV – scarponi impermeabili (vanno bene anche scarponi da trekking a caviglia alta senza inserto per ramponi semi o automatici). – Frontale – Zaino 30/40 LT – Sacco lenzuolo – Bastoncini telescopici (facoltativi ma molto utili) – Scarponi da montagna impermeabili (vanno bene anche gli scarponi da trekking per ramponi universali) – Attrezzatura da alpinismo (imbracatura, piccozza, ramponi) – Scarponi noleggiabili presso il negozio Alp Station di Aosta (dovete provvedere voi al noleggio) Attrezzatura comune come corde, fettucce, moschettoni etc. a disposizione dalla guida alpina. Link utili per scelta attrezzatura e vestiario:
Tipo di abbigliamento utile per alpinismo, sci alpinismo e ghiaccio
– Mascherina obbligatoria – Pantofole – Gel igenizzante – Sacco lenzuolo (in alternativa vendono in rifugio le lenzuola)