fbpx

Sardegna in barca a vela

Bocche di Bonifacio e Costa Smeralda. Una vacanza a vela senza pari nell’arcipelago della Maddalena.

E’ il tratto di mare più bello e rinomato del mediterraneo, tra la Sardegna e la Corsica. Zona ventosa ma protetta da isole meravigliose ed acque cristalline. E’ sicuramente la migliore destinazione per chi preferisce il compromesso tra natura, vento e mondanità. L’arcipelago ideale per veleggiare, formato da sette isole maggiori: La Maddalena, Caprera, Santo Stefano, Spargi, Budelli, Razzoli e Santa Maria sono circondate da una miriade di isolotti e scogli minori. Immerse in un mare dalle acque cristalline e dai colori caraibici, ricche di calette e insenature orlate di sabbia fine e bianca oppure circondate da spettacolari massi di granito scolpiti dal vento e dalle onde. Tra tanta vela, sono previste soste anche nell’incantevole porto naturale di Bonifacio, nel sud della Corsica, nelle isole Francesi di Lavezzi e Cavallo, indimenticabili per la trasparenza delle loro acque e per la bellezza dei fondali marini.

Imbarcheremo ogni sabato a CANNIGIONE, da giugno a settembre.

PROGRAMMA CROCIERA IN FLOTTIGLIA

Due valide alternative:

PROGRAMMA 1:

Sabato

imbarco dalle ore 18 in poi al Porto di Cannigione, sistemazione dei bagagli nelle cabine. Passeggiata in centro per fare cambusa, che verrà consegnata direttamente in barca, per poterla stipare. Serata in paese tra le caratteristiche bancarelle estive della Costa Smeralda, una cena veloce e rientro a bordo per passare la notte in porto.

Domenica

partenza la mattina per una breve navigazione verso NORD alla volta dell’Isola di Caprera, un bagno veloce a Cala Coticcio, più conosciuta come Tahiti per le sue acque cristalline e sabbie chiare. Nel pomeriggio si salpa alla volta dell’Isola Piana, poco più di uno scoglio ma con una lingua di sabbia in un metro d’acqua che l’unisce alla costa che crea un mix di colori e un’acqua talmente limpida che vi verrà voglia di berla, dove si passerà la notte in rada, esperienza indimenticabile

Lunedì

veleggiamo alla volta di Porto Vecchio in Corsica, il vento sulle vele ci porta nello stretto passaggio della Piantarella, per poi risalire la costa della Corsica, navigazione che verrà inframezzata con una sosta nella famosa e caratteristica baia di Rondinara e un bagno a Santa Manza, poi su fino al golfo di Porto Vecchio, 4 miglia di fiordo e arriviamo nell’omonimo porto, anche questo ai piedi dell’antica cittadina capoluogo della Corsica.

Martedì

è la volta di mettere la prua verso l’isola di Cavallo, e di Lavezzi, isole della Corsica dall’aspetto lunare e selvaggio, definirle magiche è poco, con spiagge e rocce granitiche bellissime e con fondali ricchi di pesce (che non si possono pescare!) grazie alla riserva marina che li protegge, ci ritroviamo in un caleidoscopio di colori che non troverete nemmeno ai Caraibi, ad un passo dall’arcipelago della Maddalena sembra di arrivare sulla luna. Nel pomeriggio veleggiata verso Bonifacio, L’ingresso e’ mozzafiato, una volta entrati nelle gole alte e frastagliate della costa Corsa con le sue casette arroccate si scopre un fiordo, un vero e proprio porto naturale. La visita nell’antica cittadina è affascinante, ormeggeremo la barca in porto o all’ancora per passare la notte e scendere a terra alla scoperta del paese.

Mercoledì e Giovedì

queste due giornate ci portano in regalo la scoperta della bellezza dell’Arcipelago della Maddalena, cominciando dalle tre isole più a nord, Budelli, Razzoli e Santa Maria, per poi continuare verso Spargi, La Maddalena e Caprera, con le più belle baie caratterizzate da colori blu accesi e sabbie bianche degne dei tropici ma tutto in mediterraneo. Non ci sono parole che possano descrivere adeguatamente queste isole della Sardegna conosciute giustamente in tutto il mondo. Qui il vento non manca (quasi mai).

Venerdì

la mattina la dedichiamo alla visita dell‘isola dei Gabbiani e la costa nord-occidentale della Sardegna per poi rientrare in porto a Cannigione in serata

Sabato

sbarco alle 9. Chi non riparte subito dall’isola può approfittarne per fare il giro dell’isola in motorino o con la macchina.

L’itinerario è indicativo e potrà subire modifiche a causa delle condizioni meteorologiche o delle esigenze del gruppo

PROGRAMMA 2:

Sabato

imbarco dalle ore 18 in poi al Porto di Cannigione, sistemazione dei bagagli nelle cabine. Passeggiata in centro per fare cambusa, che verrà consegnata direttamente in barca, per poterla stipare. Serata in centro tra le caratteristiche bancarelle estive della Costa Smeralda, una cena veloce e rientro a bordo per passare la notte in porto.

Domenica

partenza la mattina per una breve navigazione verso NORD alla volta dell’ Isola di Caprera, dopo un primo bagno a ridosso dell’ isolotto Porcu si naviga verso SUD passando attraverso il canale delle Bisce, considerata la porta d’ingresso della Costa Smeralda, la nostra destinazione sarà il Golfo del Pevero. Prima di dare fondo all’ancora, passeremo di fronte a Porto Cervo, simbolo per eccellenza di sfarzo con il porto rifugio di Yacht di lusso.

Lunedì

veleggiamo alla volta di Cala di Volpe, uno dei ridossi più sicuri e conosciuti della Costa Nord occidentale della Sardegna, non prima di aver fatto una sosta per un bagno all’Isola di Mortorio. Dopo pranzo sarà la volta di andare a scoprire Porto Rotondo, un pittoresco porticciolo con barche di ogni genere e dei più famosi armatori vip italiani. Dopo un gelato ristoratore, si cercherà ridosso nei pressi della Marina di Portisco per passare la notte.

Martedì

è la volta di mettere la prua verso il Golfo di Marinella, con le sue spiagge bianche e l’acqua trasparente sarà impossibile resistere alla voglia di tuffarcisi dentro. Gli stabilimenti balneari fanno da sfondo a un via vai di giovani presi dall’organizzazione delle serate nelle più conosciute discoteche. Nel pomeriggio arriveremo all’Isola di Tavolara, riserva naturale, è uno dei più bei parchi naturali della Sardegna. In un’area relativamente piccola concentra luoghi di assoluta bellezza e ridossi di ogni tipo, dove passeremo la notte ospiti del “Re dell’isola”, proprietario del famoso ristorante presente sull’isola stessa.

Mercoledì

la mattina sarà la volta di visitare la splendida isola di Molara li a poche miglia di distanza, dove passare una piacevole mattinata prima di volgere la prua verso Capo Coda Cavallo e Porto Brandinchi per passare la notte in rada.

Giovedì

La mattina inizieremo la navigazione per risalire verso NORD, intramezzando con qualche sosta nelle località Sarde conosciute giustamente in tutto il mondo dove il vento non manca (quasi mai). Fino ad arrivare al Golfo del Pevero per passarci la notte.

Venerdì

la mattina partiremo per una navigazione verso NORD alla volta dell’ Isola di Caprera, un bagno a Cala Coticcio sul lato occidentale più conosciuta come Tahiti per le sue acque cristalline e sabbie chiare. per poi rientrare in porto a Cannigione in serata

Sabato

sbarco alle 9. Chi non riparte subito dall’isola può approfittarne per fare un’ escursione in motorino o con la macchina .

L’ itinerario è indicativo e potrà subire modifiche a causa delle condizioni meteorologiche o delle esigenze del gruppo.

la quota comprende

l’utilizzo dell’imbarcazione, la prestazione dello Skipper, il tender con fuori bordo e la pulizia finale dell’imbarcazione.

la quota non comprende

La cambusa (cibo e bevande consumati a bordo), il carburante, le soste nei porti tra cui le notti di imbarco e sbarco. Le spese vengono ripartite tra tutti i partecipanti (skipper escluso), per le quali in genere consigliamo di costituire una cassa comune. Il viaggio da/per il porto di imbarco e sbarco, eventuali assicurazioni viaggio od infortuni

barche

Verranno utilizzate le barche della flotta Altura, i nostri Beneteau Cyclades 43.4 gemelli, quattro cabine e due bagni.

vita di bordo e cabine

Tutto l’equipaggio partecipa alla gestione dell’imbarcazione e ai servizi di bordo, le decisioni sulla sicurezza della navigazione sono di competenza esclusiva dello skipper. Lo stesso ha sempre un approccio didattico alla navigazione e tutti sono invitati a partecipare. Le imbarcazioni hanno tre cabine matrimoniali e una a castello, quindi l’equipaggio si sistemerà nella maniera più conveniente.

rinuncia?

In caso di rinuncia fino a giorni quarantacinque dalla data prevista per la partenza è comunque, dovuta la somma corrispondente alla metà del costo complessivo della crociera. L’eventuale rinuncia successiva comporterà, invece, l’integrale pagamento di quanto dovuto entro e non oltre la data prevista dal contratto. Se un partecipante dovesse rinunciare avrà diritto al rimborso della somma versata meno il 15% solo nel caso che venga sostituito da altro partecipante che possa essere trovato dalla scuola vela o dal rinunciante stesso.

biancheria

Abbiamo attivato il servizio di lenzuola e asciugamani a bordo facoltativo, composto da un set di lenzuola singole e due asciugamani di cui uno grande e uno piccolo, ad una quota di 15€ a persona, importo che dovrà essere corrisposto allo skipper il giorno dell’imbarco. Il set di lenzuola è valido per una settimana, per periodi ulteriori è previsto l’utilizzo di un nuovo set.

raggiungere il porto

Per raggiungere Canniggione la via più rapida ed economica è in aereo: Su Olbia (60-90 minuti – dai 95 ai 140 € A/R dai principali aeroporti). Alternativamente: In traghetto notturno o diurno da Civitavecchia, Livorno e Genova ad Olbia e successivamente bus di linea o Taxi.

prezzo

Luglio: Sold Out

Agosto: 590€

Settimana di Ferragosto: 620€

  contattaci

Se sei con un gruppo di amici possiamo organizzare la vostra avventura ad un prezzo speciale. Con gruppi di almeno 5 persone è possibile risparmiare fino al 30% su viaggi e corsi.

it_ITItalian
en_GBEnglish it_ITItalian